PROVA Centrico PER 30 GIORNI

 

Compilando questo modulo ti iscrivi alla versione di prova di Centrico, la versione di prova non ha alcun costo ma solo alcune limitazioni.

Se lo desideri potrai passare alla versione a pagamento in qualsiasi momento

PROVA Centrico PER 30 GIORNI

 

Compilando questo modulo ti iscrivi alla versione di prova di Centrico, la versione di prova non ha alcun costo ma solo alcune limitazioni.

Se lo desideri potrai passare alla versione a pagamento in qualsiasi momento

Marketing: 5 errori molto diffusi

Cos'è il marketing
 

“Investire nella pubblicità in tempo di crisi è come costruirsi le ali mentre gli altri precipitano”. (Steve Jobs)


E' importante però sapere cosa fare, se la tua strategia di marketing per quest'anno è quella di migliorare i tuoi contenuti, raggiungere il tuo pubblico con testi interessanti e sfruttando più mezzi di comunicazione, allora sei sulla buona strada.

 

Tranquillo, non c'è bisogno di una laurea in marketing, basta semplicemente trovare lo strumento piu adatto per la propria strategia di marketing aziendale.
 

Vediamo insieme i 5 errori più diffusi.


 

Primo errore: Sottovalutare i cellulari
 

  • Il 40% degli delle persone lo controlla appena si sveglia
  • Durante la giornata, lo controlliamo dalle 47 alle 82 volte
  • Il 30% lo controlla prima di andare a dormire
  • Metà di noi lo controlla anche nel mezzo della notte


 

La tecnologia mobile si sta affermando sempre di più come la piattaforma principale per i consumatori mondiali. Non è un caso se tra i principali ingredienti nella crescita dell’E-Commerce in Europa troviamo infatti molta attenzione per gli utenti da cellulari e tablet.


Le tue campagne di Web Marketing devono assolutamente tenere conto di questi dati. 

 

Spesso si pensa di aver definito tutto: il pubblico, i contenuti, lo strumento e la frequenza. Ma ci si dimentica di ottimizzare il sito per i dispositivi mobili. In altre parole, il proprio sito non è responsive! 

 

Leggendo queste dinamiche di comportamento, scegliere di non ottimizzare il sito web per smartphone e tablet è davvero un errore enorme. Soprattutto, sapendo che Google premia i siti responsive.
 

Secondo errore:  Abbandonare l’email marketing

   

Trascurare la posta elettronica è un errore che potrebbe costare caro. L’email mantiene sempre un ruolo importante.

 

Le statistiche testimoniano che la grande maggioranza delle persone ricevono volentieri newsletter dalle aziende con le quali hanno rapporti commerciali. 

 

 

Hai già provato una campagna di email marketing ma i risultati non sono stati soddisfacenti?

 

Prova a seguire questi consigli:

 

  • Le email inviate devono essere responsive, ovvero adatte anche agli schermi dei cellulari
  • Includere una call to action
  • Rendi la mail personale
  • De idi la frequenza delle campagne
  • Usa un linguaggio adatto ad incentivare gli utenti ad agire
  • Presta molta attenzione all'oggetto

 

 

Terzo errore:  Non essere iscritti ai social network
 

I social network sono uno spazio di dialogo, non un semplice canale di trasmissione.


Interagire mostrando autentico coinvolgimento con la tua community, rispondere alle loro domande e condividere con loro pensieri, idee e suggerimenti hanno un ruolo fondamentale nella costruzione di una relazione che possa avere un impatto positivo sul tuo business nel tempo.

 

Il coinvolgimento deve essere autentico, qualunque sia il tono che si sceglie di adottare per la comunicazione. Chiaramente, avere grandi quantità di amici, follower o fan è uno degli obiettivi del gioco-social; dà a te e al tuo business un’immagine di autorevolezza, affermazione e popolarità. 

 

Attenzione però! C’è chi ne abusa e chi invece li usa pochissimo. In entrambi i casi è un errore.

 

I social sono un fantastico strumento per raggiungere il proprio target, quindi, è importante seguire alcune regole:

 

  • Impostare un piano editoriale per la pubblicazione dei post su uno o più social
  • Realizzare una comunicazione adatta al social media e al pubblico a cui ci si rivolge
  • Controllare se e come gli utenti interagisocno.

  

Quarto errore:  Non dedicarsi alla seo 

 

La SEO non sarà mai un tema definitivo. Ma tenendoci aggiornati, seguendo gli sviluppi tecnologici e realizzando sempre contenuti di qualità, è possibile ottenere buoni risultati.


Come già detto prima per i social network, bisogna capire chi sono gli utenti che interagiscono con noi e come si possono raggiungere quelli che non hanno ancora interagito.


Il contenuto deve influenzare il comportamento del lettore: nel mondo dell’iperconnesione continua si deve mirare alla condivisione, al retweet o al like.


Se poi da una di queste azioni si genera un contatto e poi un acquisto: obiettivo raggiunto!
 

Quinto errore: Pensare che la pubblicità sia costosa
 

Ci sono infiniti strumenti per fare pubblicità o marketing, bisogna solo capire quale è efficace per il proprio settore e adatto alle proprie tasche.


Alcuni sono metodi tradizionali che si rivolgono a un pubblico ampio, altri metodi invece sono più nuovi  e spesso si rivolgono a meno contatti ma più profilati.


Ci sono davvero infinite possibilità, devi capire quale strada prendere, facciamo un esempio, proviamo a paragonare la pubblicità in Tv all’ SMS marketing.

COSTI

Pubblicità in TV



  • Da 90mila euro a 33mila per le TV nazionali.


  • Televideo 8.500 – 3.500 euro


  • Per le tv locali il minimo siaggira sui 1.000 €. 






I prezzi variano in base alle fasce orarie e aiprogrammi: in pratica più spettatori vuoi, più paghiper la visibilità del tuo spot.

Senza contare i costi per la produzione e ilmontaggio dello spot.


SMS marketing


Con circa 800€ (Piattaforma per l'organizzazione dei contatti + credito per invio SMS) hai inviato più di 2.500 SMS a personeche rientrano nel tuo target e che quindi hanno tutte le carte inregola per essere interessate ai tuoi prodotti o servizi.





Un nostro cliente ad esempio nei giorni in cui fa promozioni SMSQUADRUPLICA IL FATTURATO giornaliero.

PRO

Pubblicità in TV

 
 
  • Tutti guardano la tv. Puoi scegliere di fare pubblicità in base al tuo target.

    Per esempio: se ti rivolgi a uomini puoi pensare a uno spot sulle tv che trasmettono sport (DMAX, RaiSport, eccetera),  se il tuo pubblico è femminile andrebbero bene altri canali come LA7d, Cielo, se vuoi pubblico locale compra pubblicità su tv locali, e via così.


SMS marketing
 
  • Il vantaggio principale degli SMS è la possibilità di targettizzazione. Sfruttando database per organizzare i contatti, puoi decidere a chi mandare il tuo SMS pubblicitario. Puoi scegliere uomini o donne, scegliere l’area geografica. E non sono, puoi anche mandare messaggi personalizzati con il nome del destinatario.

     

  • Puoi essere certo che il tuo messaggio verrà letto: il 98% dei messaggi viene aperto entro 2 minuti dalla ricezione (statistica Aimon). Inoltre inviando un SMS interattivo ad esempio con il link al tuo sito e-commerce e un coupon oppure invitandoli a venire in negozio puoi avere subito la risposta, misurando il ritorno del tuo investimento.


CONTRO

Pubblicità in TV

 
  • Non è detto che tutti quelli che guardano la tv, guardino anche la pubblicità. Pensa a cosa fai tu quando il tuo programma viene interrotto dagli spot: probabilmente cambi canale, prendi il telefonino e controlli i messaggi o vai su Facebook. 

SMS marketing

  • Non averci ancora provato

in conclusione: fare marketing può sembrare costoso ma non farlo lo è sicuramente di più!

Alessia Adobati
MKT Manager - Centrico