Piattaforma Web Marketing: un aiuto psicologico

Sviluppare strategie di marketing ah hoc può essere considerata a tutti gli effetti una scienza.  Con il Marketing entrano in gioco moltissimi elementi sociologici e soprattutto psicologici. 

Essere consapevoli di far parte del mondo Marketing è un Plus, non è affatto scontato. Decidere di farne parte o meno è una decisione ardua. Senz’altro dobbiamo mettere in conto di andare incontro alle esigenze di mercato in continua evoluzione, tra cui il Web Marketing.

Le frasi precedenti sono provocatorie, ma servono per avere una visione più chiara della strada che state percorrendo.


MA CHE MOTIVO ABBIAMO PER FARE WEB MARKETING?


Dall’orgoglioso “Devo restare al pari degli altri! (se non più avanti…)”, al triste “beh, se proprio devo farlo per restare a galla…”, le motivazioni sono molte.


1 Riprova Sociale


Passeggiando notiamo un paio di ragazzi col naso all’insù, puntando nel vuoto in cielo e discutendo con frasi tipo “wow, hai visto? Non ci posso credere! Aspetta, mando una foto ai miei amici!!!”. Non passeranno molti secondi dal momento in cui alzeremo il nostro nasino all’insù alla ricerca di quel “non so che” indicato con tanto clamore. A breve, altri passanti faranno la stessa cosa, non perché vi sia qualcosa di realmente interessante, ma solo per riprova sociale. Scopriremo poi che in cielo non vi era nulla e quando abbasseremo il naso i ragazzi se ne saranno andati. Siamo incentivati ad acquistare un prodotto se anche altre persone in precedenza l’hanno fatto. Se altre persone hanno già dato la propria approvazione, è più facile che anche altre persone facciano altrettanto.


Con una Piattaforma Web Marketing potrete creare interesse nei vostri clienti, potenziali e non, curando copywriting e grafica delle vostre comunicazioni.


2 Reputazione


Nella vita di tutti i giorni avere una buona reputazione è importante, online è vitale, se si considera che nel web tutti possono sempre trovare informazioni sul nostro conto, attingendo da tantissime fonti e soprattutto trovando elementi anche di vecchia data. Ricordate quando, a scuola, quel ragazzo paffutello rotolò per le scale dando spettacolo? Ecco, nessuno lo dimenticherà mai. Un commento negativo, può avere il potere di compromettere la nostra reputazione per molto tempo.


Una Piattaforma Web Marketing può aiutarvi a ridurre (o eliminare) gli errori di precisione, come le date per l’invio di comunicazioni o il nome del cliente all’interno dell’oggetto della mail.


3 Principio di scarsità


Senza troppi giri di parole, quando un prodotto è “raro” diventa automaticamente più importante.


Volendo assistere ad un concerto, troviamo spesso “ultimi 10 posti disponibili!”, spesso è solo un trucco. La fretta e l’impulso di acquistare velocemente a causa della scarsità dei posti ci indurranno più facilmente a comprare (anche se ,in realtà, dovessero essere disponibili molti altri biglietti). Il valore di un bene o un servizio è determinato dal mercato, scegliamo quindi la miglior strategia Marketing per lanciare i nostri prodotti.


4 Principio della gratuità


“Se non stai pagando per qualcosa, non sei il cliente, sei il prodotto venduto”.


Tutto ciò che è gratis è per noi particolarmente appetibile, un principio universale, sempre valido. Il punto è che il gratis non è mai realmente gratis. Negli amati Social Network si adotta il Social Marketing, noi noi paghiamo il loro utilizzo ma chi paga sono le aziende che tracceranno grazie ad essi delle analisi di mercato super targettizzate con finalità pubblicitarie. Adottiamo la stessa tecnica sulla nostra piattaforma Marketing, filtriamo in Liste i nostri iscritti e mandiamo loro messaggi non espliciti, in questo modo non li appesantiremo con continui Sconti, Offerte e “Non puoi perdere questa super-mega-iper-fantastica occasione!” ma creeremo in loro un senso di “familiarità”.


I temi psicologici in ambito Marketing non sono mai cambiati: le pulsioni d’acquisto (volontarie, involontarie), l’analisi motivazionale, le tipologie di acquisto (razionale, compulsivo e altre tipologie), l’influenza dei processi sensoriali sulla valutazione dei prodotti (psicofisiologia della percezione) e i processi mentali attivi nelle fasi di scelta, valutazione e utilizzo dei servizi o prodotti (neuromarketing).


In aggiunta ad essi, però, vi è la particolare attenzione che i consumatori finali stanno sempre più avanzando. Le attenzioni che rivolgiamo loro sono sempre più specifiche e vicine ai loro gusti soggettivi. Gestire il profilo del consumatore in ogni sua sfaccettatura è sempre più efficace ma “inumano”, le piattaforme per la gestione del Marketing servono proprio a questo, a rendere umanamente gestibile tale quantità di dati. Provare per credere!

Alessia Adobati
MKT Manager - Centrico

Attiva il tuo account gratuito

Per l'iscrizione abbiamo bisogno della tua email. Maggiori informazioni qui