Linkedin: Social winner 2018

Per molti LinkedIn è un Social Network sconosciuto. Ovviamente in Italia questa cosa è molto sentita.


Sento spesso dire “Sì, ho un profilo LinkedIn ma non ho idea del perché. In cosa può essermi utile? Dopotutto i miei colleghi già mi conoscono, non sento il bisogno di connettermi con loro su LinkedIn”. Consideriamo questo: Linkedin trova un approfondito utilizzo tra titolari di Lauree, persone colte, persone ad alto reddito. Esattamente le tipologie di persone con cui molti vorrebbero entrare in contatto, specialmente con approccio professionale.


Oggi LinkedIn è importante quanto il classico Curriculum, è necessaria una presenza professionale on-line per qualsiasi tipologia di carriera, che si tratti di un nuovo lavoro, di una collaborazione o per commentare dei post. Un profilo LinkedIn fatto bene è considerato a tutti gli effetti un Curriculum on-line.


Si consideri che per la maggior parte delle aziende, i potenziali datori di lavoro possono trovare stana la vostra NON presenza su LinkedIn. Spesso, quando vogliamo proporci per una nuova posizione lavorativa, inviamo direttamente il link al profilo LinkedIn, esso permetterà al potenziale nuovo datore di lavoro di valutare le nostre competenze avendo sott’occhio anche le nostre conoscenze e le conferme di skills da parte di colleghi, ex datori di lavoro ed amici. 

Dimentichiamo una cosa fondamentale: siamo esseri umani e come tali abbiamo una vita sociale, proviamo emozioni ed abbiamo un determinato carattere che ci contraddistingue. Questo è ciò che differenzia LinkedIn da altri Social, possiamo mostrare le nostre competenze professionali mantenendo quella “umanità” che spesso si tende a perdere.


Una nuova azienda porrà maggiore attenzione su di noi vedendo sul nostro profilo una buona rete di conoscenze, una discreta attività sui post (con testi scritti in Italiano, italiano scritto bene e inerente al tema in questione), le nostre skills confermate da diversi utenti e, perché no, le nostre attività in associazioni e quant’altro.


Fondamenta per un buon profilo LinkedIn:


Creare un profilo “trovabile” e visivamente accattivante. Dare alla nostra testata un aspetto professionale, foto e nome sono i primi e più importanti dati.


Utilizzare il profilo LinkedIn per mostrare tutto ciò che non può rientrare in un classico Curriculum. Aggiungere immagini, video, pdf, certificazioni, brevetti o attività di volontariato.


Connettersi con contatti già esistenti: contatti professionali e personali, compagni di scuola, ex colleghi ed attuali collaboratori


Curiosate: una volta creato il nostro profilo, navighiamo nel mondo di questo Social passando a rassegna i profili dei nostri contatti e non, le aziende e le offerte di lavoro. Potremmo imbatterci in qualcosa di interessante e, magari, trovare connessioni tra una nostra conoscenza ed un’azienda a cui siamo interessati. Potremmo poi chiedere maggiori informazioni a questa conoscenza.


Rimanete attivi. Per ottenere il massimo da LinkedIn non dobbiamo utilizzarlo sono quando abbiamo bisogno di qualcosa di specifico. Rimaniamo attivi complimentandoci con i nostri contatti per nuove posizioni lavorative o partecipando a gruppi.


E le aziende? Anche per le aziende vi sono diverse modalità di utilizzo di LinkedIn. A partire dalla ricerca di potenziali dipendenti, sino alla pubblicizzazione dell’azienda stessa. Poter tenere sotto controllo i concorrenti e curiosare i loro profili può essere utile per un confronto professionale ed un confronto “grafico”. Con la creazione di una rete di conoscenze anche tra concorrenti avrete la possibilità di “unirvi” alla ricerca di nuovi orizzonti. I contatti presi da questo Social potranno essere utilizzati anche per campagne marketing dirette.


Quindi, non perdiamo altro tempo, creiamo subito il nostro profilo su LinkedIn!

Alessia Adobati
MKT Manager - Centrico

Attiva il tuo account gratuito

Per l'iscrizione abbiamo bisogno della tua email. Maggiori informazioni qui

Post recenti

Come scrivere SMS promozionali che convertono

Il canale SMS è estremamente versatile e può essere utilizzato da molte rea...
Scopri di più

Come supportare le imprese Italiane con piccoli gesti

Oggi ad essere colpite maggiormente dalla crisi dovuta dal Covid (e non sol...
Scopri di più

3.0 Come creare una newsletter con Centrico

Scopri di più

Categorie