L’email marketing, questo misterioso! – capitolo 4 – Quali tipologie di email si possono inviare

Ora ci siamo, abbiamo capito che vogliamo fare email marketing, crediamo che ci possa dare opportunità interessanti e che sia il canale di comunicazione che al presente abbia più prospettive di crescita per il futuro.

Cosa scrivere ? Quale tipo di comunicazione scrivere ?


Forse pensiamo che fare email marketing significhi farsi pubblicità scrivendo ad un elenco di persone / aziende che non ci conoscono, ed in parte questo è vero, ma in realtà abbiamo un grande potenziale che spesso trascuriamo, i nostri clienti.


Ci sono nostri clienti che nemmeno sanno che abbiamo un determinato prodotto o che offriamo un determinato servizio, a volte investiamo molto tempo e sforzi nel cercare nuovi clienti quando potremmo avere ottime possibilità con chi già si fida di noi (Naturalmente se siamo stati buoni formitori).


Dunque, quali email possiamo scrivere :


1) Ai nostri clienti.


  • Newsletter informativa, magari comprendente un consiglio utile e pratico che ha relazione con quanto il cliente fa, questo farà si che il numero di disiscritti sia basso.

  • Comunicazioni aziendali (Chiusura, nuove sedi)

  • Lancio di nuovi prodotti (Ricordate, i nostri clienti sono potenziali acquisitori di altri prodotti)

  • Sondaggi per il gradimento dei servizi o per comprendere come orientare le strategie aziendali

  • Inviti ad eventi (Open day, Fiere)


2) Non dimentichiamo i clienti “Dormienti”, quelli che non comprano più, oltre a quanto detto sopra si possono inviare loro:


  • Promozioni speciali, magari a termine

  • Proposte di incontro

  • Sondaggi per capire perchè non comprano più


3) Ora è il turno di tutti coloro ai quali siamo perfetti sconosciuti o comunque con i quali non intratteniamo rapporti.


NON inviamo mai comunicazioni pubblicitarie dirette, prima va richiesto il consenso!

Sono stata troppo schietta ?


Riassumo il concetto in una frase, ci vuole molto tempo per farsi un buon nome e nulla per rovinarselo.


Dobbiamo inviare invece l’informativa relativa al trattamento dei dati.
Nel caso acquistiamo un elenco, attenzione agli elenchi acquistati da chissà dove, spesso sono obsoleti e/o contengono spamtraps (Email trappola che servono per “intrappolare” gli spammer)


A questo punto possiamo inviare informazioni + richiesta di consenso per l’invio di materiale promozionale, il messaggio non dovrebbe essere configurabile come promozionale o pubblicitario.


Potrebbe contenere una descrizione dell’azienda mittente, il logo, una descrizione del prodotto/servizio oggetto della comunicazione, link di collegamento a pagine dove raccogliere maggiori informazioni, recapiti e modalità di contatto. Non dobrebbe contenere allegati (pdf, listini etc.)


Per ora è tutto, buon email marketing.


Ah! Quasi dimenticavo, se non hai un account Centrico, Clicca qui per provare centrico gratuitamente per 30 giorni senza alcun impegno.



Alessia Adobati
MKT Manager - Centrico

Attiva il tuo account gratuito

Per l'iscrizione abbiamo bisogno della tua email. Maggiori informazioni qui